Victor Hugo ed i restauri di Notre Dame


quasimodoUna notizia recente riporta che esperti della Tate Britain abbiano associato a Quasimodo, celebre protagonista del romanzo di Victor Hugo, la figura di uno scalpellino inglese di nome Henry Sibson, vissuto tra il 1795 ed il 1870 del quale sopravvive un diario personale acquistato nel 1999 dalla Tate. La scoperta si baserebbe proprio sugli scritti personali di Sibson che dichiara di aver litigato con i capimastri della Cattedrale di Notre Dame e per questo di essersene andato (o forse essere stato cacciato dal cantiere) in cerca di lavoro in botteghe per incisori parigini che, constatata la sua bravura di scalpellino più che di incisore, gli avevano forniti alcuni lavori più un nomignolo ‘Le Bossu’, il gobbo appunto, per il suo aspetto fisico, ma anche per la sua scontrosità.

 

220px-Notre_Dame_de_Paris_en_1840Ma da quale cantiere sarebbe stato cacciato? E’ molto probabile che si tratti del cantiere di restauro della stessa Notre Dame al quale avrebbe partecipato anche lo scrittore Victor Hugo già nel 1843, che dunque avrebbe avuto modo di conoscere Sibson, il gobbo, personalmente ed essersi dunque ispirato per il personaggio del suo romanzo.

Per la verità sono in molti a sostenere che protagonista di Hugo non è Quasimodo, ma Notre Dame stessa. La Cattedrale indicata dallo scrittore come un libro aperto sul quale gli artisti ebbero modo di esprimere tutta la loro creatività in un modo non così schiettamente obbediente ai canoni religiosi.

eugene-viollet-le-duc-paris-notre-dame-1848La questione di Hugo e di Notre Dame è ben conosciuta dagli storici dell’arte ed anche da chi si occupa di restauro dal momento che i giudizi, più o meno velati dello scrittore, si contrappongono alle idee sul restauro di Viollet le Duc il quale riteneva che quelle sculture presenti sulla facciata di Notre Dame non fossero espressione di Libertà, ossia della Libertà di Quasimodo, ma un modo poco religioso di ‘forse’ deturpare il monumento.

Sulle figure mostruose di Gargoyles presenti anche a Notre Dame vale il riferimento ai giudizi espressi da S. Bernardo e dei quali abbiamo già dato spazio nel post: https://mat1968.wordpress.com/2013/02/17/deformis-formositas-ac-formosa-deformitas-i-mostri-nellarte-medievale/

In realtà qui vale la pena riprendere quel dibattito di metà ottocento sul Restauro Stilistico e Restauro Conservativo, ossia sul ripristino di qualcosa che probabilmente esisteva ed ora non c’è più, o sul conservare ciò che rimane. E’ chiaro che all’epoca tali discussioni rientravano in un dibattito ancora poco chiaro che vedeva chi, come Viollet le Duc, seguire un metodo razionale evitando di cedere alle lusinghe estetiche dei monumenti, per poi caderci inevitabimente, e chi, come lo storico e scrittore Hugo, vedeva proprio in quelle espressioni la creatività dell’arte e per questo voleva conservarle, ma forse anche ripristinarle.

carcassonneIl dibattito era acceso e contraddittorio anche perchè Viollet le Duc ebbe incarico dei restauri non solo di Notre Dame, ma anche della Sainte Chapelle, sempre a Parigi, del castello di Pierrefonds e di quello di Carcassonne, cedendo alle lusinghe del Restauro Stilistico, ossia ripristinando lo stile del Medioevo.

Hugo faceva rivivere il Gobbo nell’immagine di quello scalpellino che si ribella alla logica del cantiere del restauro.

Del resto siamo negli anni del revival del Gotico, ai tempi in cui un altro inglese John Ruskin scriveva ‘The stones of Venice’ e l’idea del Restauro in Stile era quella di ripristinare secondo la forma e l’uso dello stile Gargoiloriginario e della storia. Di qui la ‘Guerre aux demolisseurs’ di cui fu padrino Hugo e tutto il suo romanzo ‘Notre Dame’ omaggio alla libertà di Quasimo/Sibson ed al libro di pietra scolpito durante il medioevo nel ‘ventre di Parigi’.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...